Dite la vostra: quale genere volete leggere di più (e quale di meno)?

logo123

 

In queste settimane stiamo chiedendo a voi lettori di esprimere le vostre preferenze di lettura attraverso dei sondaggi.

 

In questo modo ci aiuterete a scegliere i libri da portare in Italia dal catalogo di Dreamspinner.

Il precedente sondaggio è chiuso e potete vedere i risultati cliccando qui.

Questa volta le domande sono due e distinte: quale genere vorreste vedere più presente nel nostro catalogo? quale genere dovremmo tradurre di meno?

Nel primo sondaggio abbiamo elencato i generi proposti da Dreamspinner con alcuni libri come esempio, compreso lo Young Adult che finora non è ancora stato tradotto.

Nel secondo sondaggio abbiamo elencato solo i generi tradotti da Dreamspinner.

Naturalmente ci sono libri che ricadono sotto più etichette,  l’elenco che vi diamo è puramente indicativo.

 

Potete esprime TRE preferenze e avete anche la possibilità di segnare un genere specifico se non lo trovate elencato nel primo sondaggio (dato che tutti i nostri libri sono romance, se vi piace il romantic suspense basta selezionare suspense nel sondaggio, non occorre segnarlo come un genere a parte). Il secondo sondaggio non ha preferenze libere.

 

Questi sondaggi sono molto importanti per noi. Potete lasciare i vostri commenti in calce, anche con titoli specifici del nostro catalogo in lingua originale, sappiate che teniamo un database di tutte le segnalazioni.

 

Grazie mille per la vostra collaborazione!

 

Annunci

34 pensieri riguardo “Dite la vostra: quale genere volete leggere di più (e quale di meno)?”

  1. No, vi prego, i youg adult, no! Mi semrerebbe quasi un passo indietro… Amo leggere storie d’amore in cui i protagonisti siano uomini rigorosamente adulti, il che non significa che non abbiano fragilità o che non possano ancora dare una svolta alle loro vite; a dire il vero, uno degli aspetti più allettanti del vostro catalogo è proprio l’età media dei protagonisti. Ovviamente parlo a titolo personale.

    1. Abbiamo libri nel catalogo Young Adult davvero meravigliosi. Affrontano questioni importanti sull’identità sessuale e sarebbe bello che persone giovani li trovassero. Vediamo questo genere anche come un modo per coinvolgerli e dare loro modo di leggere situazioni più vicine alla loro età (bullismo, famiglia di origine, amici, scuola, ecc.) e magari un conforto o uno spunto per sentirsi vicini a qualcuno.

      1. Se entro nella prospettiva di un giovane ragazzo gay, le cose in effetti cambiano. Però è anche vero che nel panorama editoriale italiano, libri indirizzati a un pubblico omosessuale in età adolescenziale esistono già da anni, addirittura con una collana apposita, acquistabile senza difficoltà in libreria.
        Con questo non voglio dire che non ci siano titoli YA interessanti nel catalogo Dremspinnerpress, o che ignorerei qualsiasi titolo del genere da voi proposto, ma ho atteso anni che arrivassero in Italia romance MM di un certo tipo, e quindi mi sento ancora molto ingorda nei confronti del genere.

      2. é la categoria della Harmony ink vero? ho letto quelli di Cody Kennedy in inglese e li ho adorati, se arrivassero in italiano sarei super felice.

    2. Mi trovo ad essere d’accordo con te. Ci si avvicina a questi libri anche perchè vi è un’insalata di YA… Non metto in dubbio che possano essere bellissimi, ma io vorrei storie con persone che hanno superato i 20 anni e stanno entrando nel mondo degli adulti, delle relazioni serie e che scoprono anche la loro sessualità in tutte le sfaccettature possibili.

  2. Mi piacciono tutti, non ho preferenze particolari, ma proprio non amo le cose a tre! Li leggo lo stesso, ma solo una volta e poi più… Gli altri li so quasi a memoria!

  3. Ho votato più che altro per evidenziare i miei gusti, ma in realtà mi interessa poco che questi vengano rispettati… sono come la lettrice lornababa
    Anch’io ho atteso per anni di vedere pubblicati in italiano libri M/M e adesso siano BDM, erotici, contemporanei, fantasy, young adult, new adult etc. vanno benissimo, li acquisto a prescindere. L’unico caso in cui non comprerò un ebook dreamspinner sarà solo se l’autore/autrice dopo almeno due o tre volte che l’ho letto/a mi deluda sempre nell’evoluzione delle sue trame o nella creazione dei personaggi.

  4. Non riesco a scrivere nella casella “Other”, comunque mi piacerebbe leggere qualche romanzo (non racconto) del genere Time-travel, in particolare “Time for Destiny” di Michelle Rae.

  5. Lo YA proprio nn mi attira, ne ho letti molti ma proprio nn mi generano emozioni, probabilmente per la differenza d età e quindi per la percezione diversa che si ha della vita che ci circonda. Anche io nn riuscivo a scrivere in “others”, per il sondaggio su ciò che vorremmo leggere di meno. Io nn amo, anzi proprio nn lo capisco, il menage…sono troppo complicati. Immagino che esistano anche rapporti così, ma per me sarebbero un incubo, quindi li leggo davvero malvolentieri. Grazie però per i sondaggi, è fantastico sapere che il tuo voto magari ha fatto spostare la percentuale in avanti

  6. Io penso che il fantasy dovrebbe essere più approfondito come sondaggio, anche perchè le ambientazioni variano parecchio e alcuni titoli meritano di essere portati in Italia

  7. Gli young adult non mi attirano assolutamente. Capisco che può essere importante per il pubblico più giovane, ma a mio avviso il lettore tipo di questo genere di libri non è sicuramente un adolescente. Detto questo, mi associo anche io sul mènage che non amo particolarmente ma che comunque leggo. Certo non si può paragonare il bellissimo e toccante mènage della Sherwood al terrificante trio del Il desiderio del genio.

  8. Votato! Oltre alle mie preferenze (suspense/thriller e bdsm) mi piacerebbe molto poter leggere M/M/M! In effetti, la mia speranza e di vederne tradotti alcuni in futuro (spero!).
    Ho letto nel catalogo della Dreamspinner, trame di libri interessanti come : Bound: Forget Me Knot by H.B. Pattskyn, Initiation by Nik Valentine, Intercession by Pepper Espinoza, Breaking Limits by Nicki Bennett & Ariel Tachna, Marked by Grief by Caitlin Ricci, Out of the Fire by Ariel Tachna. 🙂 Grazie per questi sondaggi e per darci la possibilità di dire la nostra 😀

  9. Ho dimenticato di dire che in effetti non baso la scelta d’acquisto sul genere, ma sull’autore. I romanzi M/M mi piacciono tutti, però alcuni scrittori non mi convincono molto, se trovassi il loro nome col genere storico, che amo, non li prenderei comunque.

    Per quanto riguarda lo Young-Adult, in ambito M/F non lo leggo perché sono un po’ troppo lontana dalla fase Young, mentre M/M ne prenderei almeno uno per curiosità, potrebbe essere interessante, e trovo assolutamente giusto che anche i giovani possano sognare coi vostri romanzi.

  10. Premesso che ho e ho letto tutti i vostri libri meno gran parte dei fantasy, al primo sondaggio ho risposto contemporanei (anche se ne pubblicate parecchi, ma a me non bastano mai, leggerei solo quelli) storici (quelli sono veramente pochi) e suspance (perche’ anche questi non sono molti). Devo dire che se fosse stato possibile avrei messo come quarta opzione gli YA, visto che di genere MM non ne ho mai letti. Al secondo sondaggio ho risposto fantasy e fantascienza, ne ho letti alcuni ma non sono riuscita ad apprezzarli piu’ di tanto. Grazie di ascoltare i nostri pareri, un saluto a tutti, Milly

  11. Al primo sondaggio con un po’ di difficoltà ma sono riuscita a rispondere ma non al secondo no a me piacciono tutti i generi che avete pubblicato finora per spiegarmi meglio mi piace la varietà di ambientazione dei romanzi ché avete pubblicato finora dal BDSM, contemporaneo, erotico, fantasy, paranormale, storico, suspense/giallo, fantascienza e wester quando leggo mi piace la varietà di generi, di stile e anche temporale e la qualità di traduzione che voi di dreamspress italia date a noi lettori, per quanto riguarda il YA non ne ho mai letti e mi incuriosisce e mi fido fino ad ora tutti i libri pubblicati da voi mi sono piaciuti quindi mi fido delle vostre scelte editoriali.

  12. Forse non aiuteranno, ma non ti da soddisfazione l’ idea che siano tutte così felici dei vostri prodotti??? Vuol dire che andate bene così! Cosa conta il genere finché tutti danno belle sensazioni…. Non sei d’ accordo?

    1. Abbiamo un catalogo enorme da cui scegliere e vorremmo riuscire, anche per velocizzare la produzione e certe uscite, capire cosa stiamo facendo di giusto e di sbagliato. Non credo che vada tutto bene e lo vedo dalle recensioni che abbiamo, che mostrano le preferenze reali. Le critiche dirette vengono fatte sui Social o su Amazon, qui è difficile che vengano fatte. Il sondaggio anonimo dovrebbe aiutare a sentirsi più liberi di dire cosa si pensa, e quindi aiutarci a scegliere meglio. Per noi è una cosa molto seria. In conseguenza del sondaggio chiuso ieri sono già state prese alcune decisioni.

      1. Noooooooo…Emanuela ..perché temo che qualunque decisione prendiate,avrà lo stesso del malcontento?Ci sono serie che ancora non sono terminate..se togliete qualche genere che non piace ai pochi..uff

          1. Ohhhh…allora non togliete niente(sospirone di sollievo)..mi ero già demoralizzata ..Grazie per la precisazione..non avevo capito niente ,come al solito.

  13. Per me accanita lettrice del fantasy ne vorrei di più su questo genere e non sopportando gli storici ne vorrei meno di quelli, ma ne avete fatti due quindi…ovviamente è bello variare quindi altri gialli sono ben accetti mentre i western proprio no, anche se nell’ultimo caso direi che vado più ad autore che a genere. I contemporanei dipende molto dalla trama perché alcuni li divoro in meno di un giorno e con altri è una faticaccia arrivare alla fine. Probabilmente sto aiutando poco e niente xD però credo sia incisivo anche il modo di scrivere dell’autore, probabilmente se non fossero stati seri ma divertenti al punto giusto non avrei mai iniziato la serie armi e bagagli…ovviamente non vi si può chiedere nemmeno di basarvi anche sullo stile altrimenti non ve la cavate più-.-

  14. Il catalogo sarà anche enorme, ma una storia d’amore è sempre una storia d’amore! E le opinioni di chi ci mette nome e cognome dovrebbero essere più oneste di chi le fa in modo anonimo, e quindi più sincera! È il soggetto che penalizza le vendite non il genere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...